Cate Nuto
contatti
video
artista
opere
<<
antologia

Roberto Baglietto, giornalista de "La Stampa" sezione Savona

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

"Si tratta della tredicesima esposizione di un'artista giovane ma già conosciuta, che ha all'attivo presenze importanti come quella all'Europ art Group '93 Ferrara. La Cate Nuto conferma, con la mostra attuale, il saldo legame tra pittura e filosofia estetica che ha permeato tutta la sua produzione: la traduzione in immagini di stati d'animo, di ricerca di purezza e riflessione. Il senso della vita, della natura riemerge dagli ulivi e dai paesaggi, in una rivisitazione mai troppo didascalica dei giganti dell'Espressionismo.
Ma anche in autori più vicini, nel tempo e nello spazio, si affondano le radici di questa autrice. Il Treccani delle "Siepi", ad esempio, cui sono così vicini gli acquarelli quasi diafani della Cate Nuto. O il Paulucci dei paesaggi, in un'evidente trama ligustica che riporta col pensiero pure a Vincenzo Frunzo, maestro spezzino mai abbastanza ricordato e apprezzato. E si respira l'aria di un Morlotti, quando i verdi si stemperano nell'autunno nel marrone, e riemergono certi scenari del pittore padovano."

"Ci sono valori senza tempo, messaggi universali. Non c'è segreto, nel possederli: è la natura ad infonderli, la natura stessa a renderli comprensibili. E ciò che è figurazione, composizione, creazione visiva, è quanto di più antico e intramontabile possa essere immaginato in questo senso."

"L'unione tra i colori, perseguita e studiata con genuinità, è un simbolo palese: "Sentimenti ed emozioni che si sposano, si intersecano" è il messaggio dell'artista."


clicca qui per scaricare il pdf