Nel mese di giugno 2019 al Circolo degli Artisti Pozzo Garitta

di Albissola Marina mostra ‘Terra e spazi’ un racconto della terra ligure con immagini e colori vivaci.

Turisti tra i carruggi, 2018 Cate Nuto ritorna al Mu.MA, con nuovi spazi e nuovi territori dedicata alla Liguria e alla città di Genova presso la Commenda di Pre

L’opera grigio e rosa in città di Genova, è un’opera leggera, delicata, realizzata in tela di juta che potrebbe apparire in un primo impatto con questa forte trama, come una gabbia, dove la pittrice cerca di definire in chiave simbolica apparentemente primitiva le forme della Terra, ma in realtà il suo gesto esplica uno studio profondo e meticoloso.

Nel 2017 momenti della terra mostra in Veneto in Kokoton Gallery, Venezia

un racconto della terra compiuto, materializzato da una grafica, che va dal colore più scuro al colore più tenue.

2016, Organismi viventi fantastici popolano un mare visto con occhi nuovi

le marine tradizionali sono trasfigurati attraverso una raffinata sperimentazione di nuovi abbinamenti cromatici e formali.
Vai al sito della mostra.

Vi sono state nel 2015 eventi e pubblicazioni importanti e di spicco internazionale.

L’artista è stata selezionata a far parte della pubblicazione internazionale “Percezioni contemporanee tra tempo luogo e spazio, a cura di Araxi Ipekjian, Ed.Arsev-Roma 2015 e pubblicazione dell’opera “Segmenti” / 2013 legno, juta e acrilico cm, 12x 12×12.

Nel 2014 a Bibbiena (Ar) in ExpArt

a cura di Sivia Rossi e di Francesco-Biagini photographer-expoart-gallery espone una serie di opere di piccola dimensione con supporto in juta. Dal titolo Forma e colore.

Nel 2012 “Profumi” presso lo Spazio Bise a Milano in una location tra arte e moda.

Ampolle e profumi,2012
Spazio Bise, Milano

Ha proseguito il suo cammino artistico con altre proposte di tecniche miste e nuovi  materiali,  (legno, acciaio  )  dopo Montecarlo, Olanda, AFFORDABLE Art Fair  in  MISA FRAU Bologna per ARTEFIERA OFF// 2012 

cubi di legno e di tessuto, 2012
Bologna

Nel 2012 con Semi di mare al Castello di Nervi di Genova

Le forme naturali ispirate da conchiglie, animali marini, sassi, foglie sono appena accennate sulla carta, e si evolvono sulla tela e sulla juta sino a diventare complesse costruzioni geometriche grazie ad al tratto più deciso. Organismi viventi fantastici popolano un mare visto con occhi nuovi, le marine tradizionali sono trasfigurate attraverso una raffinata sperimentazione di nuovi abbinamenti cromatici e formali. I “semi” che l’artista sparge sulle tele richiamano la natura nelle sue forme originarie e arcaiche, suggestiva inoltre la scelta di impregnare i supporti con fragranze e profumi che arricchiscono le suggestioni visive con un gioco di richiami sinestetici.

Guarda il sito della mostra.

Nel 2010 ha associato l’arte con il cibo 

Sperimenta in Gustando l’Italia pubblicato Ennepilibri una serie di acquarelli rappresentative delle regioni italiane. Questa rassegna di immagini viene presentata nel Castello di Nervi di Genova e nel ristorante Voltalacarta di Genova

Gustando i dolci di mandorla in Sicilia
i vini in Emilia Romagna
i vini in Emilia Romagna

Nel 2008 espone opere sul territorio genovese e sulla città.

Immaginario e suggestione della atmosfera urbana nel primo Novecento / Qualcosa di personale. Trasformazioni di un secolo breve presso il Palazzo della Borsa – Sala delle Grida di Genova.

In una atmosfera magica e simbolica le ciminiere esprimono un momento particolare vissuto a Genova Cornigliano nel primo Novecento

Genova Sala delle Grida Genova Palazzo della borsa 

terra industriale, olio su juta, 2008
leggerezza e semplice atmosfera, olio su juta, 2007

Nel 2007 Oltre la collina mostra personale Galleria Il Basilisco

superare la logica del naturalismo e delle forme oggettive e lasciarsi guidare dal vedere dentro le cose e scoprire nuovi linguaggi lentamente.

Nel 2004 nella rassegna Saluzzo Arte

E 9^mostra di arte contemporanea generazioni e tendenze a confronto sotto il comune denominatore dell’arte, per raccontare le trasformazioni naturali di un secolo ma anche per testimoniare il legame sempre vivo che unisce passato e presente. A fianco del maestro Felice Casorati nello Spazio Aperto alle nuove proposte e nuove tendenze artistiche Catenuto ha esposto 15 opere.

Ritorna ad Albissola nella Galleria d’arte Eleutheros in Parvenze

Composizione di forme, 2004
Albissola Marina SV

In AF DESIGN 2003

espone una mostra intitolata Deduzioni, dove sperimenta nuove opere fuori dal contesto descrittivo in una atmosfera informale fluida con tecniche miste.
Successivamente nascerà una collaborazione che sfocerà nella realizzazione del catalogo “piccoli soffi di memoria” 2005 a cura di Francesco LONGO

NEVE, acquarello, Chieri TO

Nel 2002 presso la Galleria Fluxia arte sono – visiva Chiavari

espone la mostra intitolata Trasparenze, sonorizzata con musiche di Bill Frisell In Line 1983, la natura tra il cielo e la terra.

cielo e terra, acquarello, 2002

 “Lasciarsi trasportare dal movimento dell’ebrezza del vento, dal flusso marino, dalle atmosfere della terra”

Al Centro Civico Buranello in Sentimenti di paesaggi espone 10 olii

ulivi e ginestre, 1997
Genova

“quando sono a contatto con la natura ritrovo me stessa e l’ulivo è il mezzo per entrare in essa”

Nel 1987 espone la prima volta ad Albisola

nel Circolo culturale Giorgio Bonelli con una serie di opere sul paesaggio ligure.

Radici, olio 1987
Albissola Marina Circolo Bonelli
Genova

“Le radici dell’albero esprimono la forza dell’origine della terra e della natura

1979 prima esposizione a Bogliasco

L’ulivo, acquarello, 1979 Albissola Marina Circolo Bonelli
Genova

“Inizia la mia avventura e ricerca pittorica a contatto con le cose e dentro le cose.”

Segnalazioni di Exibart

Deduzioni

2003

PRIMA EDIZIONE DI START GALLERIE LIGURI

MOSTRA PERSONALE GALLERIA IL BASILISCO  OLTRE IL PAESAGGIO

2007

“Qualcosa di personale Trasformazioni di un secolo breve”

presso il Palazzo della Borsa – Sala delle Grida di Genova a cura di Alice Cammisuli e Cinzia Compalati.
In quella occasione l’Artista espone opere sul territorio genovese e sulla città.

visita la pagina

2008

La mostra presenta una serie di opere

di piccolo formato e di maquettes realizzate da un’accurata selezione di artisti internazionali per il MISA acronimo di Museo Internazionale di Scultura all’Aperto.

ARTE Mondadori pubblicato l’opera mosaico

L’atmosfera si fa pacata e silenziosa in vari piani di piccole e grandi forme di arbusti e di siepi silenti e composte dove cielo e terra si completano in un mosaico naturale

2012

Bologna, Strada Maggiore, 27, (Bologna)

2014

PUBBLICAZIONE

L’artista è stata selezionata a far parte della pubblicazione internazionale “Percezioni contemporanee tra tempo luogo e spazio, a cura di Araxi Ipekjian, Ed.Arsev- Roma 2015.

2015